Staccare dal lavoro durante le vacanze di Natale

Con l’arrivo delle feste di Natale si prova a staccare dal lavoro e ci attende finalmente qualche giorno di ferie, vediamo come sfruttare al meglio questa pausa per ritrovare creatività ed equilibrio.

La fine dell’anno arriva a proposito per permetterci quella sosta rigenerante che permette una ripartenza migliore.

Se anche tu non riesci proprio a staccare dal lavoro e non ci sono fine settimana o ferie che tengano, abbiamo quello che fa per te.

Staccare dal lavoro

Prendersi una pausa è infatti necessario per fisico e mente, prendila come una manutenzione per il tuo organismo.

Va innanzitutto chiarito che un lavoratore dipendente vive la vacanza come un momento di stop in cui prendersi una boccata di aria, mentre l’imprenditore ed il professionista hanno la sensazione di perdere del tempo senza fatturato.

Vedremo insieme come uno stacco fatto bene possa giovare a entrambi.

Quali benefici posso ottenere?

  • Aumento della creatività:

Prendersi momenti di svago è un’ottima strategia per sviluppare idee nuove.

Per coloro che usano molto l’emisfero destro ed hanno una predominanza creativa nel proprio modo di agire, (pensiero laterale, musica e colori) non è particolarmente piacevole lavorare sotto pressione.

Pause e momenti di stacco e riposo fanno sì che la creatività si manifesti e porti a trovare le migliori soluzioni.

  • Ritrovare equilibrio:

Per far lavorare al meglio la nostra mente necessitiamo di equilibrio emotivo.

Ridurre le situazioni in cui siamo particolarmente stressati e staccare dal lavoro durante le feste serve anche a riprendere quell’equilibrio emotivo che ci permetterà poi di affrontare in modo più lucido ed equilibrato le situazioni di lavoro.

  • Nutrire la sfera affettiva:

Ci nutriamo anche di affetti e di relazioni sociali. Quale momento migliore delle festività natalizie per ritrovare del tempo da passare in famiglia?

Come fare?

Staccare dal lavoro non è semplice, ne siamo consapevoli.

Entra a far parte della propria routine quotidiana, e gli dedichiamo numerose energie per molte ore al giorno.

A questo aggiungiamo l’abitudine di avere il telefono e il computer sempre a portata di mano, tutte le volte che possiamo.

A volte non sono nemmeno sufficienti le ferie o il week end per staccare. Nonostante sia contro producente ci portiamo dietro lo stress, come se si trattasse di uno zaino.

Questa situazione non è da sottovalutare nel lungo periodo. Abbiamo bisogno di riposare il fisico e la mente per evitare di avere problemi di natura psicologica ed emotiva.

5 Strategie per staccare dal lavoro

Se vi siete resi conto di essere incapaci di staccare dal lavoro siete ancora in tempo per porre rimedio a questa situazione, è il momento giusto.

Prendetevi del tempo con le persone a voi care.

In un bar o in un ristorante o in montagna, cercate di mantenere il rapporto con le persone che amate.

Interessatevi alle loro vite, parlate degli argomenti che vi vengono in mente (e che non abbiano a che vedere con il vostro lavoro) e divertitevi.

Scegliere con chi trascorrere il tempo a disposizione è fondamentale per divertirsi, rigenerarsi e ricaricare la mente. Dedicate del tempo alle persone che vi fanno stare bene.

Dedicatevi a qualche attività piacevole

Tutti noi ricordiamo per bene le attività che non abbiamo portato a termine per diverse ragioni. Mancanza di tempo e lo stress sono cause comuni.

Per staccare dal lavoro, dovrete dimenticarvi di tutto e iniziate un’attività che vorreste praticare da tempo.

Le vacanze servono a spezzare la routine casa-lavoro che ci attanaglia tutto l’anno.

In vacanza o, in generale, durante le ferie, utilizzare il tempo libero per dedicarsi a nuove attività che servono a distogliere completamente la mente dal lavoro e da quello che ci attende al rientro.

Attività nuove ma anche coltivare le proprie passioni, spesso accantonate durante il resto dell’anno proprio per mancanza di tempo

Partire

Viaggiare è sempre un modo meraviglioso per cambiare prospettiva e staccare dal lavoro e non solo. Non importa dove, quanto lontano e per quanti giorni.

Partire è anche decidere di non andare sempre nella stessa località di montagna ma di scoprirne altre, anche se a pochi km da casa.

Allontanarsi da quello che è l’ambiente ordinario, i luoghi e le strade che accompagnano la routine quotidiana.

Pianificate uno o due viaggi all’anno per visitare luoghi che non avete mai visto. Stabilite degli itinerari, consultate delle cartine e dei libri, guardate video e documentari e decidete se avete bisogno di relax o se siete alla ricerca di avventure.

Mettete da parte i social network

Attuate il “digital detox” e cercate di utilizzare il meno possibile il cellulare e i social network.

È bene “disintossicarsi” dal mondo digitale che sempre più spesso scandisce la quotidianità.

Se non è possibile spegnere lo smartphone aziendale ed è necessario dare sempre un occhio alle mail, ritagliatevi un tempo predefinito e, soprattutto, chiudete quell’attività senza riprenderla più e più volte durante la giornata.

Se i vostri colleghi sono operativi in ufficio, non c’è bisogno che li chiamiate per sapere come va: la situazione è sotto controllo, dovete convincervi di questo.

Riposatevi, leggete un bel libro o guardate un bel film

Dolce far niente! Parola d’ordine, relax. Riposare di più, abbandonare la sveglia, cambiare i ritmi, gli orari e soprattutto non fare programmi, è una delle prime regole per beneficiare al meglio delle ferie. L’ozio è il benvenuto in vacanza.

La lettura e il cinema sono modi utili per intrattenervi che, inoltre, vi permettono di evadere dalla realtà di tutti i giorni.

Durante il tempo che dedicate a queste attività, la vostra mente si dimenticherà di tutto il resto. Alcuni libri e film ci aiutano a crescere come persone e ad ampliare la nostra cultura, cosa che ci apporta numerosi benefici.

Scegliete quelli che vi piacciono di più e mettetevi comodi. È arrivato il momento di rilassarsi e di pensare solo a voi stessi!

Se questi consigli ti sono piaciuti, leggi il nostro articolo sui “Ponti Festività e Ferie nel 2022″ oppure vieni a trovarci sul nostro portale Stupendio.

Condividilo!

Facebook447
Instagram159