Giornata di un medico: come è?

[Articolo aggiornato il 22 Maggio 2022]

Nel valutare la tua prossima carriera ti stai chiedendo quali siano i compiti specifici e come è la giornata di un medico?

Sei nel posto giusto, Stupendio offre tutti gli strumenti che possono essere utili per valutare a fondo una carriera.

Partiamo dal principio però.

Esiste il medico ospedaliero, che è colui che spende la maggior parte del suo tempo in corsia. Il medico di base, che è colui che segue i pazienti giornalmente. Infine, il medico privato, che offre consulenza ai pazienti.

Se sei interessato a diventare un dottore, informati su quanto guadagna un medico e quanto è lo stipendio medio in Italia.

Branche della medicina

Il corso di laurea in medicina è, insieme a quello in ingegneria, uno dei più frequentati. Ci sono tante possibili specializzazioni, quindi valuta attentamente. Ogni classe può comportare maggiore o minore numero di ore in ospedale o di ore trascorse insieme ai pazienti.

giornata tipo di un medico

Com’è strutturata la giornata di un medico di base?

Se hai deciso di diventare un medico di base, sappi che avrai una giornata caotica.

Il medico di base avrà il suo studio o lo condividerà con altri medici. Dovrà seguire determinati orari di visita in ambulatorio o a casa dei pazienti. Raramente finirà presto.

Tutti ci ricordiamo le lunghe code di attesa presso il medico di base. Ecco, tanti pazienti, e la necessità di date a tutti il tempo giusto. Preparatevi a lavorare 10-12 ore al giorno.

Per esempio la giornata lavorativa comincia circa alle 8 del mattino, momento a partire dal quale si possono ricevere chiamate da parte dei pazienti per ricette o prescrizioni diagnostiche.

Di norma intorno alle 10:00 incominciano ad arrivare i pazienti, fino alla pausa pranzo prevista alle 13:00

Il pomeriggio riprende in maniera molto simile alla mattina: i pazienti che non erano richiamabili durante l’attività di studio della mattina vengono richiamati per gestirne le richieste.

Nel pomeriggio tendenzialmente vengono fatte le visite domiciliari, fino alle 19-19:30. Di norma attività si conclude solamente intorno alle 20:00-20:30.

Però a differenza dei medici ospedalieri ha un orario più o meno definito.

Com’è strutturata la giornata di un medico ospedaliero?

Indipendentemente dal tipo di specialità che andrai a scegliere il lavoro del medico è uno dei più vari in assoluto, pertanto è molto difficile definirne una routine.

Possiamo però dare delle linee generali: un medico ospedaliero è un lavoratore full time con 38 ore settimanali e 30 giorni di ferie a disposizione.

Lavorerà principalmente con dei turni di 8 o 12 ore. Ci sono casi in cui è richiesto un turno anche di 24 ore. L’orario lavorativo non è molto definito. A volte vi verrà chiesto di iniziare alle 8 del mattino, altre volte alle 20. Bisogna essere molto flessibili. Per esempio i chirurghi iniziano ad operare alle 7 del mattino.

La vita non è mai monotona, sempre a visitare pazienti ed impostare terapie.

Ovviamente più è altro carico di pazienti è maggiori sono le ore necessarie a gestirli.

Giornata di un medico privato?

La giornata tipo di un medico privato è più fortunata direbbero alcuni. Il medico privato si sceglie l’orario di lavoro più consono. Sceglie dove avere lo studio e con chi. E soprattutto sceglie che giorni lavorare. Ci sono medici che visitano solo 2 giorni a settimana, altri che fanno 6 giorni. Tutti offrono un servizio ai propri pazienti, cioè visitano, effettuano esami strumentali, rivedono referti medici. Infine impostano una terapia.

Se l’articolo ti è sembrato utile, dai un’occhiata al nostro blog. Troverai molti articoli come ad esempio quanto guadagna uno psicologo.

Condividilo!

Facebook447
Instagram159