Vivere a Dubai: tutto ciò che devi sapere

[Articolo aggiornato il 10 Dicembre 2023]

[Articolo aggiornato il 10 Dicembre 2023]

Vivere a Dubai è molto attraente. La capitale degli Emirati Arabi Uniti attira ogni anno circa 20 milioni di visitatori. Vivere a Dubai è il sogno di molte persone. Anche se il costo della vita a Dubai è alto.

Da anni imprenditori e uomini d’affari hanno compreso gli enormi vantaggi di vivere a Dubai. Il costo della vita a Dubai agevolato da una fiscalità ridotta. Che è uno dei fattori molto allettanti per sceglierla come città di destinazione dei propri affari.

Scopri che stipendio offrono le aziende

Prima di vedere il costo della vita a Dubai, è meglio farsi un’idea di cosa offra il mercato.

Non avete idea di quanto pagano le aziende in Italia? Basta visitare Stupendio. Troverete non solo gli stipendi, ma anche i benefit aziendali offerti ai dipendenti. Insomma potrete avere anche dell’altro.

Con il nostro comparatore, potrete anche vedere le differenze tra aziende. Vi darà un’idea chiara di come le aziende si propongono. E come attraggono i talenti come voi.

Vivere a Dubai e Costo della vita a Dubai

Stipendio per vivere a Dubai

Come dichiarato sopra uno dei lati positivi di vivere a Dubai è la presenza di molte agevolazioni fiscali. Infatti non c’è tassazione sulle persone fisiche. Questo però si riversa sul costo della vita a Dubai che è piuttosto elevata.

La moneta degli Emirati è l’AED. Di seguito trovate il cambio.

Lo stipendio a Dubai è in media di circa 2.600 euro. Ma non è quello che prendono gli expat. Infatti chi viene da fuori avrà cifre ben superiori. In media un expat non guadagna meno di 10.000 euro netti al mese. Questi sono sufficienti per sopravvivere in città. Sotto trovi alcuni esempi dei costi da affrontare:

  •     Affitto monolocale, dagli 1.000 ai 2500 euro;
  •     Assistenza sanitaria per un anno, buona, fino a 2.400 euro.
  •     Costo annuale scuola secondaria per 1 figlio: dai 15.000 ai 25.000 euro.

La città offre anche grandi opportunità di business che permettono di avviare nuove attività. Oltre che di ottenere un reddito più elevato.

Come fare per andare a vivere a Dubai?

Un aspetto negativo della vita a Dubai è la burocrazia. Per entrare come business o come turista non ci sono problemi. Col passaporto italiano si entra tranquilli. Invece per trasferirsi non è semplice capire a quale ufficio rivolgersi. E quali documenti servono. Ciò potrebbe spesso rivelarsi lungo e arduo.

Negli Emirati Arabi è inoltre necessario tradurre la documentazione in arabo. Ciò è possibile tramite traduttori esperti in materie legali, fiscali e burocratiche. Tutto questo ha un costo non basso.

Per andare a vivere nella capitale degli Emirati Arabi è necessari il passaporto in corso di validità. Un apposito visto o permesso di lavoro (di solito è l’azienda in cui è assunto l’expat a pensare all’ottenimento del visto). Occorrono inoltre la Labour Card e il visto di residenza.

Prima di partire, comunque, è bene contattare l’ambasciata degli Emirati Arabi in Italia. E chiedere informazioni in quanto le leggi vengono aggiornate in continuazione. Di seguito il link utile

Trasporti e Servizi a Dubai

Un altro vantaggio di Dubai sono i servizi. La città è dotata di metro e tram che servono tutte le zone del centro e della periferia. Costano dai 3 ai 7 AED, quindi da 0,70 cent, fino a 2€.

Il costo della benzina è basso. Oltre che l’auto è il mezzo principale di trasporto. I SUV sono i mezzi più usati.

Per il resto è molto sviluppato il servizio bancario. Troverete molte banche per un conto corrente a prezzi accettabili.

Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, bisogna tenere presente che non esiste un servizio pubblico. Le spese mediche non sono sostenute dallo stato perché il sistema sanitario è privato. Una buona assicurazione sanitaria costa circa 2.500 € all’anno.

Del resto senza assicurazione dovrete pagare voi. Un po’ come negli USA. In quel caso, i servizi saranno parecchio costosi.

Alcune aziende, poi, per agevolare i dipendenti, offrono dei benefit sull’assicurazione sanitaria.

Spesa e affitto

Un fattore negativo è il costo degli affitti. Gli alloggi sono disponibili. Ma gli Expat si concentrano solo in alcune aree. In queste zone è difficile trovare alloggio. Il costo di un affitto a Dubai in queste zone, infatti, non scende sotto i 1.500€ al mese.

Acquistare un appartamento si rivela comunque costoso, ogni metro quadro può costare minimo 2.000€. Fino a qualche 10.000 euro al metro quadro.

Le utenze non sono certo da meno. Oscillano tra i 120 € e i 150 € al mese. A cui aggiungere 50-70€ di internet. È quindi utile saper valutare il proprio budget. E poi indirizzarsi verso la soluzione migliore per le proprie tasche.

Dove trovare lavoro a Dubai?

Gli Emirati possiedono il decimo reddito pro-capite del Mondo. Grazie all’esportazione delle risorse naturali, come il petrolio. Non solo: il turismo è un’altra fonte di entrate economiche molto importante per la città.

Le possibilità di fare carriera sono molte. Di sicuro più elevate rispetto all’Italia. E legate al fatto che gli Emirati Arabi sono ancora un paese in crescita. Giovane e dinamico. Oltre che molto flessibile dal punto di vista lavorativo.

Questo fa gola ai giovani italiani che decidono di andare a vivere a Dubai. Soprattutto per la possibilità avere uno stipendio a Dubai alto a fronte di tasse nulle.

Tra i settori di maggiore interesse troviamo quelli bancari, finanziari, sanitari. Oltre che professioni come architetto, ingegnere, operatori turistici, avvocati e artigiani.

Il Governo degli Emirati è business-oriented e punta molto sugli investimenti. Vuole portare la produzione in casa approfittando di infrastrutture d’avanguardia e un territorio molto vasto. Anche se desertico.

I requisiti necessari per lavorare a Dubai sono la conoscenza dell’inglese e una buona salute.

Infatti, prima di rilasciare il permesso di soggiorno, l’expat deve sottoporsi ad analisi cliniche. Questo per escludere malattie gravi come, ad esempio, l’AIDS.

Dove vivere a Dubai? I Quartieri

Come detto, vivere a Dubai è bello e costoso. Soprattutto se si vuole vivere in quartieri lussuosi. Il costo della vita a Dubai è più contenuto se si vive invece in quartieri più economici.

Tra i più popolari tra i giovani ci sono Jumeirah Park/Jumeirah Island e Dubailand. In queste zone si possono trovare bilocali a 60.000 AED (15.000 euro) all’anno. Trilocali tra i 80.000 e i 95.000 AED (25.000 euro) anno. 

Dubai Marina si affaccia sulla costa e sugli arcipelaghi artificiali. Il lusso si esprime davvero in tutte le sue forme e i prezzi salgono. Un bilocale parte da 116.000 AED all’anno. Un trilocale è non meno di 184.000 AED all’anno.

Jabel Ali Village, Gardens e Discovery Gardens stanno vedendo le richieste di casa aumentare. I prezzi sono ancora buoni (circa 85.000 AED/anno).

Arabian Ranches, invece è un tranquillo borgo nella periferia. Lontano dal centro ha scuole eccellenti, strutture ospedaliere e cliniche. Piccoli centri commerciali e ristoranti. I prezzi delle case però sono alti. L’affitto va da 160.000 AED a 400.000 AED all’anno.

Mirdif è un buon compromesso per vivere a Dubai. E’ connessa con le principali autostrade e dotata di ottimi trasporti pubblici.

Speriamo che il nostro articolo ti è stato utile per stimare il costo della vita a Dubai. E quanto potresti spendere se volessi andare a vivere a Dubai.

Se vuoi comparare la vita negli altri Paesi, come per esempio in Francia o in altri paesi visita il nostro Blog.