Vivere in Giappone, tutto ciò che devi sapere

Ti stai chiedendo come è vivere in Giappone? Oltre che il costo della vita in Giappone?

Bene. Se continui a leggere avrai tutte le risposte che cerchi.

Il costo della vita in Giappone è molto alto. Più alto che in qualsiasi città europea.

Il Giappone è la terza potenza mondiale. La sua economia si basa sulla presenza di aziende private del settore terziario. Importa materia prima ed esporta prodotti finiti.

Quindi per vivere in Giappone ti servirà uno stipendio molto alto. Il tasso di disoccupazione si aggira intorno al 2,5%. L’ambiente è molto internazionale, con presenze da più di 170 Paesi.

Scopri che stipendio offrono le aziende

Prima di vedere il costo della vita in Giappone, è meglio farsi un’idea di cosa offra il mercato.

Non avete idea di quanto pagano le aziende competitor in Italia? Basta visitare Stupendio. Troverete non solo gli stipendi, ma anche i benefit aziendali offerti ai dipendenti. Insomma potrete avere anche dell’altro.

Con il nostro comparatore, potrete anche vedere le differenze tra aziende. Vi darà un’idea chiara di come le aziende si propongono. E come attraggono i talenti come voi.

vivere in Giappone con il costo della vita in Giappone

Vivere in Giappone: stipendi e costo della vita

Gli stipendi sono più alti dell’Italia. Quindi anche il costo della vita in Giappone è più alto rispetto all’Italia.

Lo stipendio minimo è circa 1.100 € netti al mese. Mentre i giapponesi hanno uno stipendio medio di 2.400€ netti al mese.

Lo stipendio di un ingegnere si aggira sui 5.000€ netti al mese. Quello di un medico sui 9.000€ netti al mese. E un cameriere guadagna circa 2.000€ netti al mese.

Purtroppo non usano l’Euro, ma lo Yen. Qui hai il cambio.

Non lasciarti stupire da questi dati. Infatti scoprirai che non mancano occasioni per spendere. In media lo stipendio è circa 50% più alto dello stipendio medio italiano.

Ci sono poi altri vantaggi da considerare. Tra cui la sicurezza elevata. Il clima ospitale e la buona qualità dell’istruzione nelle scuole del paese. Oltre alla vastità di opzioni che questa nazione offre per chi ha voglia di fare sempre cose nuove e stravaganti.

Di seguito abbiamo elencato una serie di esempi di spese per darti un’idea del costo della vita in Giappone. Troverai una serie di esempi di spese che potresti trovarti a fare e un range dei costi che il tuo stile di vita ti riserverà.

Pranzi/Cene

Il ristorante è sicuramente una spesa che dovrai affrontare almeno una volta.

Che sia la necessità di un pranzo fuori o sia che tu scelga di prenderti una serata di svago, dovrai prima o poi imbatterti in questo tipo di spesa.

Un pasto fuori può costarti tra i 7 e i 17 € (distinguendo ovviamente tra ristorante economico e ristorante medio).

Se vuoi risparmiare e scegli invece scegli un menu da McDonalds o simili dovresti cavartela con circa 5 €.

Una birra alla spina da 0,5 litri per passare un po’ di tempo tra amici e colleghi costa circa 4 €. Mentre se scegli di fare serata analcolica optando per una coca cola dovresti spendere sui 2 €.

Se non puoi rinunciare al tuo cappuccino a colazione preparati a una spesa di 3€ ogni mattina, non sei mica in Italia del resto.

Però ricordati che l’acqua costa cara, molto più che in Italia.

Cucinare a casa per abbattere il costo della vita in Giappone

Come dici? Sei un fanatico del risparmio oltre che un cuoco provetto e vuoi provare a risparmiare i soldi della cena invitando gli amici a casa?

Prendi la ricetta del tuo piatto preferito e confronta con la lista sotto quanto ti costerebbe prepararlo in Francia.

Acqua (1 litro)1 €
Latte1.4 €
Pane (500g)1,5 €
Riso (1kg)3,6 €
Uova  (12)1,8 €
Formaggio (1kg)13 €
Pollo (1 kg)6,5 €
Carne rossa17,5 €
Frutta (1kg)  4 €
Bottiglia di vino8 €

Come puoi vedere una cena per 2 persone con tutte le portate e un po’ di vino non costerà mai meno di 30 € – 40 €. La specialità locale è il ramen. Però quello non vi consigliamo di prepararlo a casa. Ordinarlo è meglio.

Vivere in Giappone: Trasporti

Sia che tu abbia una auto propria o preferisca utilizzare i mezzi pubblici, la spesa per il trasporto non è da sottovalutare nel conteggio totale.

Mentre un biglietto di sola andata sui mezzi locali costa circa 1,7 €. Un abbonamento mensile arriva a costare 80€.

Se hai necessità di muoverti in taxi, in particolare la sera, l’addebito iniziale ti costerà 4€ e circa 2,5€ per ogni km aggiuntivo.

La benzina costa un po’ meno rispetto all’Italia. Parliamo di 1,3 €/litro (Settembre 2022). Ma spesso viene preferito l’ottimo e puntuale trasporto pubblico al traffico cittadino.

Anche l’opzione di muoversi in bicicletta è da considerare, vista la particolare attenzione all’ambiente che ha questo paese.

Svago

Ci sono cose a cui difficilmente saremmo disposti a rinunciare. Tutte quelle piccole cose che ci servono per un po’ di svago o per scaricare la tensione (ognuno ha il suo modo).

Un pacchetto di sigarette costa intorno ai 4 €, se proprio ti sembra eccessivo prendilo come uno stimolo a smettere di fumare.

Un abbonamento ad internet, ormai sempre più necessario in tempi di smart working, arriva a costare intorno ai 35 € al mese.

Sei un fanatico dello sport e non puoi rinunciare al tuo abbonamento al centro sportivo? La palestra in media costa 60 € al mese, ovviamente il prezzo scende se l’abbonamento diventa annuale.

Mentre l’affitto di un campo da tennis per una partita nel week end costa sui 18 €.

Infine, se non puoi rinunciare alla prima visione al cinema del tuo regista preferito, considera una spesa di circa 13€ pop-corn esclusi.

Spese affitto / educazione figli

Se non hai in programma di vivere in Giappone tutta la vita sicuramente sceglierai come soluzione l’affitto.

Ovviamente i prezzi variano da centro città fino alla periferia. Se scegli la comodità del centro preparati a spendere 750 € per una stanza. Cifra che scende intorno a 500 € se ti sposti fuori dal centro. In zone molto lontane dal centro puoi trovare anche a meno.

Se vuoi un appartamento completo la cifra oscilla tra i 1.700 € in centro e i 900 € fuori.

Per cui, come avrai capito, l’affitto è ciò che contribuisce di più al costo della vita in Giappone.

Se non hai in programma di fermarti in fuori tutta la vita sicuramente sceglierai come soluzione l’affitto.

Se hai deciso di portare con te i tuoi figli e scegli di mandarli ad una scuola primaria internazionale considera una ulteriore spesa di circa 12.000 €/anno.

Riassunto del costo della vita in Giappone

Stimando una vita moderata che ogni tanto si concede qualche svago possiamo indicare le spese medie come segue:

Affitto:1.200 €
Cinema:26 €
Cene (casa/fuori):150 €
Pub/colazione:40 €
Internet:33 €
Sport:60 €
Trasporto:80 €
Spesa:250 €

E’ facile quindi spendere 2.000 € al mese senza fare una vita particolarmente dissoluta. Il costo della vita in Giappone è quindi più alto del costo della vita in Italia.

Considera però che Tokyo è una delle città più costose al mondo. Per cui il costo della vita in Giappone sarà almeno il doppio.

Spero che questo ti possa aiutare a capire come vivere in Giappone. E quale è il costo della vita in Giappone. oltre che a capire quale sarebbe lo stipendio giusto per fare la stessa vita che fai in Italia se vivessi in Francia.

Vivere in Giappone: lavoro e costo della vita in Giappone

Stai cercando un lavoro in Giappone? Il modo migliore è fare un tirocinio. Prima di iniziare un vero e proprio lavoro, è meglio scoprire l’ambiente. Infatti lo stile di vita è molto differente da quello europeo.

In Giappone fare straordinari è la norma. Mentre arrivare in ritardo è inammissibile. E instaurare un buon rapporto con i propri colleghi è apprezzato. Allo scopo di fare pubbliche relazioni in Giappone sono molto diffusi gli appuntamenti di “dopo lavoro” al bar.

Visto di lavoro per vivere in Giappone

Per i cittadini italiani in visita in Giappone per meno di 90 giorni non sono richiesti visti. Purché non si eseguano attività che prevedono retribuzione economica.

Per visite di più di 90 giorni o a scopo lavorativo è invece necessario recarsi presso l’ufficio consolare preposto e richiedere un visto.

I documenti necessari e i moduli per la richiesta sono indicati nella sezione dedicata sul sito dell’Ambasciata giapponese in Italia. In ogni caso è essenziale presentare il Certificato di Eleggibilità, che viene rilasciato dalle autorità di immigrazione regionali, sotto la giurisdizione del Ministero della Giustizia.

Segui altri nostri articoli sul blog per sapere come andare a lavorare in Svizzera o lavorare in Francia, Spagna, Belgio, Stati Uniti d’America sul nostro blog.

Se invece cerchi aziende italiane, vieni a trovarci su Stupendio.

Condividilo!

Facebook447
Instagram159