Benefit aziendali. Che cosa chiedere all’azienda?

[Articolo aggiornato il 26 Gennaio 2022]

Che cosa sono i Benefit Aziendali (o Fringe Benefit)? Si tratta di un tipo di emolumento retributivo corrisposto al lavoratore. I Benefit Aziendali (o Fringe Benefit) sono soggetti alla tassazione ordinaria entro certi limiti.

Chi offre i migliori Benefit Aziendali?

Le aziende li offrono per essere riconosciute tra i migliori datori di lavoro. Oltre che per fidelizzare i propri dipendenti. Spesso viene data la libertà di scelta.

Stupendio ti dà una idea su quali benefit aziendali (o Fringe Benefit) sono concessi dalle aziende.

Benefit Aziendali

Quali Benefit Aziendali (o Fringe Benefit) chiedere?

Se sei appena stato invitato ad un colloquio aziendale? E’ meglio che ti prepari. Ti chiederanno che livello di retribuzione ti aspetti.

In questo caso la risposta deve essere pronta e diretta. Ma mai chiudere la porta. Meglio indicare un range e dire che i Benefit Aziendali possono fare la differenza.

Ricordati che la RAL (Retribuzione Annua Lorda) non è l’unico parametro per valutare un’offerta di lavoro. Anche gli elementi complementari sono importanti.

Di seguito ti proponiamo alcuni benefit aziendali che potresti chiedere al posto di una RAL più contenuta.

1. Auto Aziendale

Uno dei 10 benefit aziendali fino a poco tempo fa ad uso esclusivo dei dirigenti. E’ ormai uno strumento per attrarre i migliori talenti.

Le stime calcolano che questo Benefit Aziendale vale circa 12.000 € all’anno.

Spesso viene dato il full cost. Quindi carta carburante e telepass inclusi. Prestate attenzione però ai limiti di utilizzo. Ricordate infine che l’auto aziendale viene tassata per un valore calcolato seguendo le tabelle ACI. Le tabelle ACI cambiano ogni anno.

2. Buoni Spesa e Buoni Benzina

Attraverso partner specializzati (es: Edenred), l’azienda può offrire buoni spesa, i famosi Ticket Restaurant, e/o i buoni benzina.

Vengono utilizzati per abbassare i costi di viaggio dalla sede di lavoro a casa. Oppure per fare la spesa.

Sono compresi tra i 5.23 € ed i 10 €. I buoni pasto non sono tassati entro un certo limite.

La nuova soglia prevede un limite giornaliero non tassabile di 8 euro per i buoni digitali e 4 euro per quelli in formato tradizionale.

3. Ferie Aggiuntive

Se la tua priorità è avere qualche giorno di riposo in più potresti chiedere un maggior numero di giorni di ferie.

Alcune aziende danno giorni aggiuntivi a seconda dell’anzianità aziendale.

E’ un benefit aziendale molto ambito, ma poco concesso dalle aziende. E’ esente da imposte per il lavoratore, mentre per l’azienda sarà un costo.

In pratica vi stanno pagando per lavorare di meno. Fateci un pensiero.

4. Smart Working o Lavoro Agile

Vuoi un bilanciamento casa-lavoro e maggiore flessibilità? Chiedi lo Smart working o lavoro agile full time.

Molte aziende lo concedono già da anni ai propri dipendenti. Altre, a causa della recente pandemia sono state costrette controvoglia.

I contratti nazionali del lavoro ancora non lo contemplano ufficialmente. Però ci sono aziende che sono felici di offrire il 100% del tempo di lavoro da casa.

5. MBO o gestione per obiettivi

Richiedete un bonus a seconda di obiettivi ben identificati. Questo comporta un compenso aggiuntivo a fronte di uno sforzo lavorativo superiore.

Se prima i bonus erano solo per i dirigenti, oggi questi Benefit Aziendali sono ormai proposti anche ai neoassunti per incentivarli a lavorare sodo.

L’MBO è di norma pagato annualmente tra Febbraio e Aprile. Varia dall’1% al 25% della propria Retribuzione Annua Lorda (RAL).

6. Assicurazione sanitaria

L’assicurazione sanitaria è un Benefit aziendale che potrebbe esserti utile per mantenerti in salute ed essere coperto in caso di problemi.

Vale migliaia di euro a seconda delle franchigie e dei servizi sanitari inclusi. Ti consente di saltare le code e curarti nelle migliori strutture private.

Pensaci, questo è tra i benefit aziendali il più importante in assoluto.

Ovviamente i benefit indicati possono essere offerti singolarmente o combinati tra loro. Possono essere anche offerti con convenzioni stipulate con esercizi commerciali.

I benefit aziendali nel contratto di lavoro

Il contratto di lavoro (o lettera di impegno) è il documento legale che sancisce l’accordo tra lavoratore ed azienda.

Devi stare attento che sul contratto di lavoro siano scritti tutti i Benefit aziendali concordati col datore di lavoro. Ciò che non è scritto non è dovuto. Se vi tolgono un benefit aziendale, chiedete un aumento di stipendio.

Prima del tuo prossimo colloquio, verificare su Stupendio che benefit aziendali offrono le aziende.

Condividilo!

Facebook447
Instagram159