Quanto guadagna un farmacista?

Il farmacista si tratta di una figura professionale molto richiesta, ma quanto guadagna un farmacista dipendente ed ospedaliero?

Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere su questa professione, continua a leggere e scopri quanto guadagna un farmacista.

Innanzitutto il farmacista si occupa di molti aspetti legati alla salute e al benessere dei clienti. Dall’erogazione di farmaci sia da banco che con ricetta, ai controlli di peso e pressione.

Vedremo insieme a vedere cosa dice il contratto nazionale del lavoro e quali sono le differenze con gli altri paesi europei.

Scopri i ranking delle aziende

Prima di vedere quanto guadagna un farmacista. Scoprite con noi le migliori aziende in cui lavorare. Vedrete che il mercato offre molto, anche in termini di benefit.

Basta visitare Stupendio. Troverete gli stipendi dei farmacisti, ma anche i benefit aziendali offerti ai dipendenti. E molto altro ancora per valutare se il vostro datore di lavoro merita la vostra fiducia.

Con il nostro comparatore, potrete anche vedere le differenze tra aziende dello stesso settore. Vi darà un’idea chiara di come le aziende si propongono. E come attraggono i talenti come voi.

Quanto guadagna un farmacista?

Quanto guadagna un farmacista in Italia?

Lo stipendio di un farmacista dipendente di farmacia dipende dalla sua esperienza. In linea generale possiamo affermare che un farmacista guadagna tra i 1.300 e i 1.600 euro netti al mese. La cifra può arrivare fino a 1.800-2.000 euro dopo 15-20 anni di esperienza.

Diverso è il caso dei farmacisti proprietari. Lo stipendio di un farmacista proprietario è di circa 6.000 euro netti al mese. Ma si registrano casi di esercizi commerciali molto redditizi dove i titolari hanno uno stipendio di 10.000 euro netti al mese.

Ci sono poi i farmacisti ospedalieri. Lavorano all’interno di un ospedale e preparano e dispensa farmaci ospedalieri. Un farmacista ospedaliero guadagna 2.250 euro netti al mese. Su 13 mesi.
Alle cifre riportate vanno poi naturalmente aggiunti eventuali turni extra di lavoro. Quelli di notte ad esempio prevedono una retribuzione lorda di 120 euro cadauna.

C’è poi la componente geografica. Nel Nord Italia un farmacista guadagna circa il 10% in più rispetto al Sud Italia. Visita Stupendio per avere più informazioni sugli stipendi in Italia.

Inoltre, le farmacie che si trovano in grandi città e nelle zone del centro, pagano uno stipendio al farmacista più alto.

Stipendio di un farmacista: quale CCNL vedere?

Per capire quanto guadagna un farmacista ospedaliero o dipendente, bisogna vedere il CCNL di riferimento.

Come detto sono molti i fattori che determinano lo stipendio di un farmacista. Essi sono indicati all’interno del CCNL farmacisti. Come ad esempio il tipo di farmacia. Per esempio nelle farmacie private urbane, un farmacista dipendente inquadrato nel primo livello super guadagna dai 2.255 € lordi al mese.

Mentre nel caso delle farmacie municipalizzate lo stipendio di un farmacista va dai 1.350 € lordi di un dipendente di sesto livello fino ai 2.325 € lordi al mese dei dipendenti di livello Q.

Pertanto facendo la media. Lo stipendio di un farmacista in Italia è di € 28.000 lordi l’anno. Circa 1.300 euro lordi in meno rispetto allo stipendio medio in Italia.

Le posizioni “entry level” percepiscono uno stipendio di € 23.701 lordi all’anno. Mentre un farmacista con più esperienza guadagna fino a € 36.000 lordi all’anno.

E’ evidente che un dottore guadagna di più di un farmacista. Questa purtroppo è una disparità molto ampia in tutta Europa.

Qual è lo stipendio di un farmacista in Europa?

In Europa gli stipendi dei farmacisti sono diversi rispetto a quelli italiani. In Germania, ad esempio, un farmacista guadagna circa 2.900 euro netti al mese.

Quanto guadagna un farmacista in Svizzera? Molto più che in Italia. In proporzione al costo della vita in Svizzera. Lo stesso vale per la Francia e gli USA. Lo stipendio di un farmacista in Svizzera è circa 8.900 euro (8.900 CHF) lordi al mese. Un assistenze circa 6.600 euro (6.600 CHF) lordi al mese.

Se vuoi sapere qualcosa sul costo della vita in questi paesi su Stupendio trovi tutte le informazioni utili. Ad esempio qual è il costo della vita in Svizzera.

Quanto guadagna un farmacista proprietario di una farmacia?

Gli incassi di una farmacia derivano per il 60% dalla vendita di farmaci con obbligo di ricetta. Per il resto da prodotti che non hanno bisogno di prescrizione. Come integratori e articoli per l’igiene e la bellezza. O dispositivi medici.

Vediamo insieme quanto può guadagnare un proprietario di farmacia in una città medio piccola. Così se avete i soldi potreste anche comprarvela.

Consideriamo un fatturato previsto di 1 milione di euro all’anno. Questo significa che una farmacia incassa circa 3.200 euro al giorno, se non lavora 24/7. In media una farmacia ha un utile alla fine dell’esercizio di circa il 20%. Quindi a questo farmacista rimarranno 200.000 euro per il proprio compenso e per investimenti.

Che cosa fa e come si diventa farmacista?

La mansione principale è quella di vendere farmaci da banco e con ricetta medica. Nonché di confezionare farmaci.

I farmacisti sono esperti dei farmaci. Incaricati di consigliare i pazienti sui prodotti farmaceutici più indicati per loro. Oltre che verificare le ricette elaborate dai dottori e a tenere registri sui farmaci venduti.

Effettuano poi le tipiche verifiche di routine, come ad esempio la misurazione di pressione, peso e altezza.

Per diventare farmacista è necessario iscriversi al corso di Farmacia. Presso le principali Università. Oppure al corso di laurea a ciclo unico in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche. Una volta superati con successo i corsi di laurea bisogna superare l’esame di stato. Ed iscriversi all’apposito ordine dei farmacisti EMPAF.

Stai pensando di fare il farmacista in una grande città? Leggi i nostri articoli sul costo della vita a Milano, e Roma. Oppure visitaci su Stupendio.

Condividilo!

Facebook447
Instagram159